top of page

sab 30 set

|

Palazzo Giacomelli Treviso

Famiglia Moderna e nuovo lessico famigliare del legislatore

Famiglia Moderna e nuovo lessico famigliare del legislatore: un nuovo passato o un futuro da mettere a fuoco?

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
Famiglia Moderna e nuovo lessico famigliare del legislatore
Famiglia Moderna e nuovo lessico famigliare del legislatore

Orario & Sede

30 set 2023, 09:00 – 13:00

Palazzo Giacomelli Treviso, Piazza Giuseppe Garibaldi, 13, 31100 Treviso TV, Italia

Info sull'evento

Parlare di famiglia oggi richiede necessariamente una riflessione su ciò che, del modello tradizionale, è sopravvissuto alle grandi trasformazioni sociali e relazionali degli ultimi anni e di ciò che, in tempi contratti, è invece mutato così tanto da ridefinirne in modo radicale i contenuti. E da questo punto di partenza, dunque, che una visione interdisciplinare e critica di ciò che sta accadendo dentro la famiglia ci darà l’ occasione di affrontare la nuova dimensione relazionale che oggi richiede un approccio giuridico, sociale e psicologico più allineato e radicato alla realtà. Una sfida dai connotati netti che APF ha deciso di accogliere individuando tre diversi macro temi che verranno affrontati, in questo convegno, in tre diversi moduli nel corso dei quali i protagonisti della famiglia saranno oggetto di una attenta lettura. Nel primo modulo, dunque, dopo aver preso atto di ciò che sempre più sovente accade all’interno delle famiglie tipizzate dalla dinamica dimissionaria dei genitori che si contrappone all'imperante dispotismo dei figli, stravolgendone i tradizionali assetti, il focus sarà rivolto ai maltrattamenti endofamigliari in una visione d'insieme. In questo nuovo disequilibrio, infatti, l' attenzione sarà non solo al genitore quale autore "tradizionale” di condotte lesive ma anche quale parte lesa per mano di un figlio. Nel secondo modulo, invece, la relazione famigliare verrà analizzata nella sua forma disgregativa coatto laddove il genitore viene sottoposto ad una misura giudiziaria restrittiva della libertà ed il legame con i figli e conviventi assume un rilievo di primaria importanza. Infatti sebbene da tempo in capo ad ogni bambino è riconosciuto il diritto a mantenere rapporti con i propri genitori  (Convenzione delle Nazioni unite sui diritti del fanciullo,1989) anche se detenuti, in pratica ciò non accade in maniera sistematica. Spesso i genitori detenuti vengono esclusi dalle scelte riguardanti la vita del figlio e si ritrovano, una volta in libertà, a dover  ricostruire dei rapporti ormai disgregati dal tempo e dalle condizioni di allontanamento derivanti dalla detenzione. Le stesse relazioni affettive con il proprio compagno di vita diventano essenziali per far "sopravvivere” la famiglia in una fase privativa della relazione ed i tentativi del legislatore di intervenire in queste zona d' ombra appaiono non aderire alle cangianti esigenze. Nel terzo modulo, infine, i nostri relatori affronteranno un tema che occupa da anni un ruolo centrale nel dibattito ovvero la giustizia riparativa (Restorative Justice) e la mediazione penale minorile, istituti nati con lo scopo di governare e risolvere i conflitti, in affiancamento (se non in alternativa) agli strumenti offerti dalla giustizia penale. L’ obiettivo è dunque quello di cambiare le coordinate attraverso le quali si intende rispondere ai comportamenti illeciti per ricomporre la frattura determinata dal reato, “rigenerando” la relazione interrotta tra chi ha compiuto l’ azione di rottura e chi l’ha subita, tra reo e vittima. Una preziosa occasione, dunque, di scambio e di confronto, per una svolta culturale dell'odierna società che richiami valori, criteri, strategie finalizzate alla ricostruzione del senso di comunità e di appartenenza

Evento organizzato da APF: avvocati per le persone e le famiglie.

Condividi questo evento

bottom of page