gio 13 mag | Webinar Zoom

Convegno Nazionale CI STO? AFFARE FATICA! Facciamo il bene comune.

“Ci sto? Affare fatica!” intende recuperare il prezioso contributo educativo e formativo dell’impegno, in particolare di quello manuale. Il progetto intende stimolare minori e adolescenti a valorizzare al meglio il tempo estivo, un tempo critico, spesso vuoto di esperienze e perciò di significato...
La registrazione è stata chiusa
Convegno Nazionale CI STO? AFFARE FATICA! Facciamo il bene comune.

Orario & Sede

13 mag, 10:00 – 17:00
Webinar Zoom

Info sull'evento

Giovedì 13 maggio si terrà online (su piattaforma Zoom) il Convegno nazionale di "Ci sto? Affare fatica!”. Il Convegno ha due obiettivi, sostanzialmente:

  • fare il punto dell'esperienza, della sua storia, delle sue prospettive future e - soprattutto - del significato che può portare all'interno di una riflessione più ampia sulle politiche giovanili e lo sviluppo di comunità;
  • promuovere l'esperienza nei territori interessati, nella logica di un'amministrazione condivisa tra pubblico e privato delle politiche sulle comunità e sulle giovani generazioni in particolare.

Al Convegno, organizzato con la collaborazione di Fondazione Cariverona, saranno invitati: Regione Veneto e Regione Marche che hanno contribuito in questi anni, enti/fondazioni/imprese che hanno contribuito fino a ora e altri che potranno contribuire nei prossimi anni, Sindaci, Assessori, operatori del pubblico e del privato sociale, e una rappresentanza dei territori (ragazzi, tutor, handymen) che hanno fatto “Ci sto” in questi anni.

L'esperienza sarà narrata dalla voce dei protagonisti (ragazze e ragazzi, tutor, handymen…) e dallo sguardo professionale dei partner culturali del progetto:

  • Fondazione Ca' Foscari, per l’indagine SROI condotta sul progetto e per il senso culturale che la anima;
  • Il Minotauro, per la logica evolutiva di progetti come "Ci sto" nella vita di un adolescente di oggi;
  • Rete Metodi, per sottolineare le eventuali connessioni di "Ci sto" con teorie e pratiche di sviluppo di comunità;
  • LabSus, per le proposte e le riflessioni innovative sul tema dei beni comuni e della loro amministrazione condivisa, e sulla collaborazione tra pubblico e privato nei territori;
  • Animazione Sociale, per la capacità di tenere insieme uno sguardo complesso e non settorializzato sui bisogni dei territori e delle comunità
La registrazione è stata chiusa

Condividi questo evento